username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non posso immaginarmi un Dio che ricompensa e che punisce l'oggetto della sua creazione... Non voglio e non posso figurarmi un individuo che sopravviva alla sua morte corporale.

 


13 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessio il 28/12/2013 09:40
    potrebbe essere vero, potrebbe essere non vero, i dubbi ce li toglieremo dopo la morte, dipende poi se sopravviviamo!
  • Anna il 29/06/2012 11:43
    Beh Stafford ha sbagliato! Alla morte corporale si sopravvive eccome! Anche perché tutto il tempo di un'esistenza non avrebbe avuto scopo e quindi sarebbe solo tempo perso
  • il 28/01/2012 19:15
    Questo pensiero di Einstein mi ha spinto a scrivere un aforisma che dice così:

    "Dio non assolve né, tantomeno, condanna nessuno; è più giusto e saggio di quanto si possa immaginare. Invece ci ha donato la coscienza, ciò che più ci distingue da tutti gli altri animali, e ad essa ha dato la facoltà ed il potere per farlo al Suo posto." ~Jean-Paul Malfatti


  • il 03/12/2011 15:28
    La vita e la morte nascondono misteri che la mente umana non riesce ancora ad incanalare per le vie della ragione ma che il cervello processa in base a quello che conosce e che crede essere vero. È proprio per questo che certi enigmi rimangono sempre gli stessi, nonostante lo sviluppo del pensiero filosofico-scientifico attraverso migliaia di secoli.
  • il 02/12/2011 16:45
    è come dire,"è morto ma non lo ha fatto"
    Condivido pienamente.
  • il 21/08/2011 01:15
    Ed è proprio qui che c'entra la legge di azione e reazione!
  • annamaria gabutto il 20/07/2011 13:00
    anche io la penso così , ma a volte spero proprio ci sia qualcuno di là a giudicare, e poi da conforto sapere che non siamo solo un ammasso di carne.
  • Nicola Saracino il 19/07/2011 13:00
    ... e mettiamo pure un "sia" al posto del "sei", dato che purtroppo (e questo è certo) non sei più in grado di difenderti dalle sgrammaticature di chi ti commenta. Con imperitura ammirazione. N
  • Nicola Saracino il 19/07/2011 12:56
    Dio ha voluto che tu, almeno nel modo evidente a tutti, alla morte corporale sei sopravvissuto, caro Albert!
  • il 14/11/2010 15:56
    Mi piace il fatto che non parte con un'idea di senso assoluto, come certi fanno per poca attenzione. Parla di come la pensa lui e questo è ottimo.
  • il 10/07/2010 14:10
    Il pensiero corretto di un grande laico.
  • Maddalena Gatto il 27/05/2010 10:51
    E quindi, mio caro Einstein, quale sarebbe il senso di questa assurda vita
  • il 08/01/2010 15:35
    E ora che sei li che dici??