username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Io trascorro la mia vita in quella solitudine per noi tanto penosa nella gioventù, ma così gradita negli anni della maturità

 


10 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 26/12/2011 14:42
    Poche esperienze della vita non hanno la caratteristica di suscitare gioia e dolore a seconda del tempo in cui si collocano.
  • Donato Delfin8 il 04/05/2011 16:27
    bella Albert ma la solitudine va presa a piccole dosi
  • Giacomo Scimonelli il 03/05/2011 09:39
    con occhi maturi il pentimento è terribile di non aver vissuto diversamente il periodo forse più bello dell'esistenza...
  • soffice neve il 03/05/2011 09:26
    provare per credere!!! però mai lasciarsi abbattere dalla solitudine
  • il 02/05/2011 08:58
    Io la vedo più nella maniera inversa... Poi è solo un opinione personale...
  • il 23/01/2011 17:28
    credo esista la solitudine e anche il sentimento della solitudine: quest'ultimo è una dimensione vitale, nella quale ritrovarsi e rifugiarsi; altra cosa è l'essere soli con se stessi senza riuscire a ricavare alcun beneficio spirituale dalla compagnia altrui: è una solitudine molto penosa, che basta a sé
  • il 17/11/2010 10:58
    vero bellissima frase!!! stupenda...
  • il 16/09/2010 23:15
    La solitudine intesa nel senso di essere isolati da altri esseri umani, dalla vita in generale è impossibile realmente, basti pensare ai microorganismi che vivono nell'aria o sulla nostra cute; la si vive in modo negativo nelle fasi in cui non riusciamo ad essere presenti nel presente... in questi frangenti di crescita personale ci proiettiamo con balzi che sfiorano lo spazio-tempo nel passato e nel futuro accompagnati dal vuoto inconsapevole che ci trascina in questo viaggio, scollegato dal reale, carico solo dell'energia delle nostre aspettative. Il riuscire a stare nel reale e nel concreto presente ti dona quella consapevolezza della pienezza di se stessi. In questi istanti, momenti o interi anni, come volete, si gode il gusto della vita che è in noi e attorno a noi. Il resto è pseudo-vita in cerca di vita irreale, visto che ciò che cerchiamo lo creiamo anticipatamente noi stessi nella nostra mente, mentendoci...
  • il 30/07/2010 15:04
    Ho sempre amato la solitudine, anche da giovane...
  • il 02/03/2010 12:54
    Nulla di più vero. Da giovani subiamo un processo di evoluzione, proiettandoci fuori di noi per scoprire il mondo esterno;nell'età matura abbiamo un processo involutivo e ritorniamo dentro di noi alla scoperta del nostro io ed in compagnia della nostra amata solitudine.