username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non cerco di immaginare un Dio; mi basta guardare con stupore e ammirazione la struttura del mondo, per quanto essa si lascia cogliere dai nostri sensi inadeguati

 


16 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 07/05/2014 19:15
    L'Assoluto non può essere "immaginato" perché esso contiene il tutto e da una parte di questo tutto, quale noi siamo, non può essere contenuto.
  • Tomass Vadi il 11/07/2013 12:11
    Frase molto bella. Personalmente tuttavia ritengo che non dobbiamo solo affidarci ai sensi, ma dobbiamo riuscire a mettere in moto l'intero meccanismo di empiricità e spirito, tutti gli strumenti di cui siamo in possesso, per avere una visione completa e meravigliosa di ciò che ci circonda.
  • luca il 24/10/2012 19:18
    semplice per quanto intricata e significativa stupenda!!!
  • Fabricio Luiz Guerrini il 13/07/2012 14:19
    Einstein non rinuncia s Dio, ma sa che si tratta di una dimensione per noi inarrivabile. Si può credere che ci sia, ma non pretebdere di affermare che è fatto in un certo modo e desidera certe cose etc..
  • A. A. il 15/12/2011 02:24
    Il Maestro denuncia la poca sensibilità della maggior parte degli uomini e la grande creazione che può emanare questo mondo, se solo, appunto, gli uomini sapessero, forse potessero, vedere.
  • Nunzio Campanelli il 10/09/2011 05:06
    Il primo della classe di fronte all'opera del maestro!
  • Maria Teresa il 18/05/2011 18:08
    ... e se lo dice Einstein... vorrà pur significare qualcosa!
  • rosaria esposito il 03/04/2011 18:09
  • Donato Delfin8 il 14/03/2011 00:42
    già i nostri sensi... assolutamente carenti, insufficienti, non proporzionati ah bè
  • il 04/03/2011 15:34
    bello e condivido tranne l'ultima parola che secondo me da un punto di vista sia teologico che logico è sbagliata. Teologico perchè siamo immagine e somiglianza di Dio quindi al massimo siamo imperfetti ma non inadeguati. Logico perchè definire una cosa inadeguata presuppone la consapevolezza di ciò che è adeguato ma se è il soggetto ad essere inadeguato come fa a compararsi con ciò che non gli è dato di sapere? Può sembrare un approccio umile ma in fondo ha della presunzione definire i nostri sensi inadeguati.
  • Donato Delfin8 il 22/02/2011 01:01
    Eh Eh Eh Albert... sempre geniale
  • il 25/01/2011 03:14
    Carissimo Einstein, non sarebbe meglio lasciare perdere!? Cmq un frase da riflettere!

    "La differenza fra credere e non credere in una forza o energia impersonale chiamata Dio, o Creatore dell'Universo, o Complessità Suprema, come preferisci, è la stessa differenza tra password e PIN: cioè, nessuna! Entrambi necessitano di una conferma personale e inequivocabile per essere autenticati." ~Jean-Paul Malfatti

    http://www. pensieriparole. it/aforismi/religione/frase-116595
  • Pino Badalamenti il 12/08/2010 16:05
    Mai frase fu più azzeccata. Non serve guardare un pittore in faccia per capire quali sono i suoi sentimenti, basta guardare le sue opere.
  • il 12/08/2010 15:58
    Dio è in ogni cosa se sappiamo ancora stupirci anche per un piccolo gesto venuto dal nulla
  • giancarlo milone il 07/06/2010 15:43
    inaguadezza dell'uomo non spiega dio, ma solo la nostra ignoranza
  • il 11/03/2010 21:25
    I nostri sensi, inadeguati a cogliere l'essenza del mondo.