username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come c'è del merito nell'infelicità, c'è dell'intelligenza nell'essere felici

 


7 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • AGOSTINO il 08/03/2012 23:35
    pur vero non trovo il metro di paragone
  • Salvatore Maucieri il 07/09/2011 11:02
    A volte si è infelici per colpa di altri e si è felici per lo stesso motivo.
  • il 30/03/2011 10:49
    Mi sa che i cretini sono più felici perchè non hanno la facoltà di guardarsi dentro e capirsi.
  • il 19/03/2011 19:40
    D'accordissimo con Nicola Busi troppo generico.
  • il 22/07/2010 16:11
    Dipende cara Cristina. Apprezzo sempre i tuoi commenti. In questo caso mi vien di aggiungere che noi possiamo si prendere in mano la nostra vita e sceglierne il percorso. Decidere anche cosa vogliamo da noi. Ma se tu sei un'operaia con due figli e magari separata, un mutuo da pagare, i bambini da accudire, crescerli e portarli all'asilo o a scuola. Con nessuno che ti aiuta a tenerli e scopri domani che la tua azienda deve ridurre il personale causa la crisi. Ti trovi senza lavoro. Hai due figli e appena cerchi un altro impiego non hai speranze. Hai due figli e questo sul curriculum pesa più di tutto. A questo punto un po' di cassa integrazione per qualche mese e un po' di tfr. Dubito che dopo mesi di voglia di rialzarti per cause non proprio tue riesci ad essere così intelligente da continuare ad essere felice. Il fatto è che di queste situazioni in Italia ce ne sono a migliaia. Di conseguenza Busi, che apprezzo, fa più una valutazione di carattere filo-psicologico. Dubito che lui possa aver problemi di questo tipo. In un'ora televisiva lui guadagna di più di un operaio in un anno. Giusto per dire...
  • il 05/06/2010 10:09
    Tutto dipende da noi, sia la felicità che l'infelicità. Siamo noi gli artefici della nostra vita, se siamo infelici abbiamo sbagliato qualcosa nel percorso, se siamo felici vuol dire che abbiamo scelto la giusta direzione. Non è mai colpa degli altri quando stiamo male, siamo sempre noi la causa della nostra sofferenza.
  • Francesca La Torre il 03/04/2010 17:47
    Una massima, a mio parere giustissima, infatti per stare bene e apprezzare la vita e' necessaria una buona dose di intelligenza.