username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come abbiamo potuto non sapere, per così tanto tempo, nulla di ciò che era, e tuttavia sederci alla tavola di ogni cosa e persona incontrata sul cammino? Cuori piccoli - li nutriamo di grandi illusioni, e al termine del processo camminiamo come discepoli ad Emmaus, ciechi, al fianco di amici e amori che non riconosciamo - fidandoci di un Dio che non sa più di se stesso. Per questo conosciamo l'avvio delle cose e poi ne riceviamo la fine, mancando sempre il loro cuore. Siamo aurora ma epilogo - perenne scoperta tardiva. Ci sarà forse un gesto che ci farà capire. Ma per adesso, noi viviamo, tutti

 


5 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 15/09/2011 21:05
    confusione mentale new age...
  • Donato Delfin8 il 08/08/2011 22:02

    per adesso viviamo!
  • Pasquale Martino il 25/07/2011 08:19
    Barricco ha anche la sua filosofia, che mette bene in evidenza con i suoi scritti, ha la capacità della mente aperta e quando questa lo è veramente la percezone delle cose cambia profondamente si passa dal superficiale all'interiorità dell'essere per cui ad ognuno si integera e cresce secondo la propria intelligenza e razionalità arrivando a stati sublimi!
  • Serena L il 30/04/2011 02:52
    Sono d'accordo... Baricco ha la poesia dentro e abilmente la trasmette in ogni suo scritto breve o lungo che sia
  • il 01/04/2010 22:12
    Alessandro Baricco è un poeta; ogni suo libro ha, al suo interno, momenti di sublime poesia. Ci sono scrittori che scrivono e altri che raccontano. Baricco ha la capacità di saper raccontare le sue storie.