username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Altare: Luogo sul quale anticamente il sacerdote interrogava le viscere della vittima sacrificale per trarne gli auspici e ne cuoceva le carni per gli dei. Parola oggi poco usata, se non in riferimento al volontario sacrificio della libertà e della pace compiuto da due stolti individui di sesso diverso.

 


2 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincenzo aruta il 24/06/2011 10:53
    Sull'ara ardeva il fuoco sacro e si sacrificava agli dei per ricevere in cambio la loro benevolenza.
    È probabile che oggi abbia assunto nuovi significati, non ultimo quello a cui si riferisce il nostro Ambrose.
    Ma perchè dovrebbe essere stolto chi si sposa?
  • il 06/09/2010 16:29