username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nacqui mortale, è ver,
E l'aspro uman sentier
Io calco ognor.
La scorsa via già so;
Quella che far dovrò
Chi seppe ancora?
Su via dunque, da me
Volgi lontano il pie,
Cura molesta.
Feco non ho che far.
Vanne, non più tardar,
Cura funesta.
Prima che stanco alfin.
Del dubbio mio cammin
Tocchi la meta,
Io vo' fra Bacco e Amor,
Io vo' menar ognor
La vita lieta.

 


1 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Donato Delfin8 il 05/02/2012 18:34
    Bel modo di andare oh PerBacco!

    ps: poesia