username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non ho mai voluto essere un pittore. Volevo diventare un ballerino di tip-tap.

 


9 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 27/12/2013 00:54
    Se avessi fatto una scelta del genere immagino che molti artisti a te contemporanei quasi obbligati a "posare" per la tua industria (non chiamiamola arte), penso che avrebbero avuto sollievo! Vedi Dalí che dopo 5 minuti davanti la tua cinepresa fissa (tu dov'eri?) se n'è scappato, perche si è sentito preso in giro. E via... tra l'altro la tua idea sulle immagini "moltiplicate" l'hai copiata da un italiano. O non potevi restare a far il pubblicitario?!
  • rescaldani franco il 26/12/2013 18:32
    io volevo vivere per sempre.
  • franco buniotto il 26/12/2013 13:38
    Caro Andy, sei stato tutto nella vita, meno ciò che volevi essere, perciò hai fallito. Mi spiace per te.
  • il 26/12/2013 13:09
    Bellissima confessione. Nella vita capita a tutti. Io sono diventato un discreto tecnico nel mio lavoro, ma mi sarebbe piaciuto diventare un discreto poeta. Ma questo purtroppo è un giudizio affidato ai posteri. Ma a me che ne verrà poi?
  • il 26/12/2013 09:43
    ... meno male di quanto pensasse.
  • AGOSTINO il 24/06/2013 21:16
    non ti è andata proprio male,
  • Donato Delfin8 il 03/02/2011 13:03
    Già sempre meglio che un tappo di pittura
  • Giusy Lupi il 03/02/2011 12:21
    Piaciuta, divertente...
  • Donato Delfin8 il 22/05/2010 16:56
    Ah bè... sempre colpi da maestro