username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Chi ha giuste intuizioni in mezzo a cervelli confusi si trova come uno che abbia un orologio che funziona in una città dove tutti i campanili hanno orologi che vanno male. Lui solo conosce l'ora esatta, ma a che gli giova? Tutti si regolano secondo gli orologi della città che indicano l'ora sbagliata, persino chi è al corrente che solo il suo orologio segna l'ora giusta.

 


7 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Donato Delfin8 il 18/09/2011 13:47
    ah bè Artù dipende...
    e se fosse solo per l'ora legale?
  • Uglisse il 25/06/2011 16:25
    Nei manicomi il tipo strano, diverso,è il medico!
  • ELISA DURANTE il 20/06/2011 11:49
    Allora bisogna adeguarsi? Non sono d'accordo. La verità salta fuori, prima o poi, come nella favola dove il bimbo esclama "Il re è nudo", mentre tutti i cortigiani acclamano i vestiti inesistenti dello sciocco re!
  • Dora Pergolizzi il 24/04/2011 01:23
    l'incoerenza, ma chi lo dice che solo il suo orologio segna l'ora giusta?
  • Tim Adrian Reed il 15/01/2011 00:41
    Caro Arthur menomale che almeno tu mi capisci...
  • Peter alias probity il 02/11/2010 14:52
    concordo, e dopo? si reagisce?
  • il 11/03/2010 10:26
    Colui che conosce la verità nella perfezione dei principi che da essa derivano, non si preoccupa mai delle verità altrui, ma segue rigorosamente quei principi. Purtroppo Shopenhauer è convinto di conoscere quei principi perché pensa che sia sufficiente, per conoscerli, essere molto intelligenti come lui in effetti è. I principi universali non li si apprende e li si conosce nella certezza assoluta solo attraverso la volontà dell'Assoluto, e all'intelleigenza individuale è consentito esclusivamente prenderne atto e considerare che in questo nuovo e diverso conoscere solo le contraddizioni ai principi sono errate. Quello sarà il nuovo metro di misura della verità. Nessuno che conosce in questo modo speciale esprime idee proprie.