username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ciò che uno può essere per l'altro ha limiti molto ristretti: alla fine ognuno rimane solo.

 


16 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Gariboli il 10/07/2013 20:35
    concordo con Augusta!
  • Mariapina Abate il 10/07/2013 11:54
    "ognuno sta solo sul cuor della terra, trafitto da un raggio di sole.
    Ed è subito sera"... grande Quasimodo!
  • augusta il 10/07/2013 10:48
    nasciamo soli moriamo soli...
  • rescaldani franco il 10/07/2013 09:00
    Un buon fernet, magari a un tavolino de la "rive gauch" può esserci d'aiuto.
  • il 10/07/2013 07:59
    Nessuna unione <positiva> annulla l'altro: ci si arricchisce soltanto scambievolmente.
  • franco buniotto il 10/07/2013 06:59
    Fortunata comunione di due egoismi assoluti e puri. Dura il tempo della consumazione. Quel che rimane è una lunga e amara digestione.
  • Francesca La Torre il 10/07/2013 06:37
    Sono pienamente d'accordo e condivido il pensiero di Elisa durante.
  • il 21/05/2013 17:18
    Meglio soli che...
  • il 21/05/2013 17:16
    Allora come conviene consolarci?
  • ELISA DURANTE il 01/08/2011 06:16
    Concordo. La fusione è momentanea illusione.
  • Pasquale Martino il 30/07/2011 04:24
    Se tiri troppo la corda Si, altrimenti sapere che l'altro c'è da tranquillità!
  • Pasquale Martino il 30/07/2011 04:22
    È il libero arbitrio, la dualità e la compagnia sono funzionali alla solitudine, parallele secondo me, di uno stare con i piedi in due staffe!
  • Gianni Spadavecchia il 22/06/2011 22:00
    Non pienamente d'accordo con la frase.. credo che nessuno sia solo!
  • Francesca La Torre il 08/05/2011 07:57
    Questa volta ti do' pienamente ragione!
  • Donato Delfin8 il 02/09/2010 10:03
    Artù è importante invece... azzerare i limiti no?
  • Inchiappa Vito I Song il 02/09/2010 01:51
    Giusta considerazione...