username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le donne sono sexus sequior, il secondo sesso, che da ogni punto di vista è inferiore al sesso maschile; perciò bisogna aver riguardi per la debolezza della donna, ma è oltremodo ridicolo attestare venerazione alle donne: essa ci abbassa ai loro stessi occhi.

 


8 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ELISA DURANTE il 18/08/2011 08:36
    Figlio della sua epoca e per niente moderno: ovvio che fosse un pessimista...
  • Ada Piras il 28/03/2011 11:38
    Non dobbiamo stupirci, perche al mondo ci sono ancora molti che la pensano come lui, purtroppo. Non sono gli uomini che si abbassano, ma sono le donne che si alzano fino ai loro occhi e li guardano.
  • rosaria esposito il 27/03/2011 18:52
    Arthur, se proprio devi venirmi davanti, aggiustati almeno i capelli. una prece.
  • rita gargaglione il 21/12/2010 17:09
    Molto negativo questo pensiero... mamma mia Schopenhauer deve aver subito una cocente delusione.
  • niche chessa il 25/09/2010 10:15
    Secondo me Schopenhauer è stato un acuto pensatore, per molti aspetti all'avanguardia.
    Essendo un temerario pensatore sbagliava anche alla grande, o meglio, attribuiva giudizi del tutto arbitrari completamente opinabili, quindi. Qui lo trovo a maneggiare lo stesso errore di coloro che asseriscono che l'essere umano sia superiore alle altre specie animali. È sempre un giudizio di parte ed arbitrario., del tutto inutile.
  • Donato Delfin8 il 08/07/2010 01:20
    Eh Eh Art uhhh che volpone... dovevi farti prestare i tacchi... un po' più sù e saresti arrivato all'uva
  • laura cuppone il 04/07/2010 08:53
    mi spiace tanto che qualche gentil donzella ti abbia rifiutato... poi hai fatto finta che non ti ha fatto male e sei arrivato alla conclusione che la donna non comprende la tua grandezza e non ti venera...
    caro Arturo, dovevi esser nato ora, così ne avresti viste di cotte e crude, così le donne ti avrebbero spaventato del tutto e saresti rimasto schiacciato dalle tue insicurezze ancor di più..
    esiste davvero l'inferiorità o la superiorità nel sesso?(non come atto ma come genere...)
    non lo so.. so solo che esiste l'indifferenza e la comprensione e queste non hanno sesso (nonostante il loro genere sia femminile )
  • il 06/04/2010 09:39
    Una cosa è la gerarchia naturale, attraverso la quale sono ordinati tra loro il genere maschile e quello femminile, e altra cosa le deduzioni e implicazioni arbitrarie che ne conseguono e alle quali i maschi si appendono. La realtà che è superiore ai due diversi generi, maschile e femminile, non è più un genere a sua volta, ma costituisce l'Unità dalla cui divisione entrambi i generi sono nati. Questa unità è centrale sia ai maschi che alle femmine. Il genere non infligge superiorità, ma sono i gradi nei quali stanno l'intelligenza, il sentimento e la volontà, a determinare le differenze qualitative tra gli esseri.