username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Perfino l'ingegno degli animali si aguzza considerevolmente con il bisogno, cosicché in casi difficili essi fanno cose che ci stupiscono; quasi tutti, per esempio, considerano più prudente non darsi alla fuga, se credono di non essere stati visti: ecco perché la lepre si acquatta nel solco del campo e lascia che il cacciatore la sfiori nel passare oltre; mentre gli insetti, quando non hanno via di scampo, fanno finta di essere morti; e così via.

 


4 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 14/01/2011 09:33
    L'uomo ha perso certe sembianze animalesche che in molti esemplari, però, sussistono.
    Anche l'uomo si nasconde per evitare il pericolo, ma spesso diventa vittima del suo predatore. Gli animali insegnano con migliori risultati.
  • Michele Prenna il 01/12/2010 14:24
    Lo stupore per l'intelligenza di tanti animali è comunque inferiore a quello che dovrebbe provocare la stupidità ricorrente di troppi esseri umani.
  • Donato Delfin8 il 03/09/2010 10:24
    Ah bè Artù bisognerebbe chiederlo a loro il perché di una scelta rispetto ad un'altra.
    Invece ci sono altri animali che non vengono selezionati in base alla selezione naturale ma alla natura stessa dell'animale
  • il 03/09/2010 10:08
    Verissimo, la paura ed il bisogno sono dei grandi maestri. Presi a piccole dosi pero ne!