username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La solitudine è la sorte di tutti gli spiriti eminenti: talvolta essi ne sospireranno, ma la sceglieranno sempre come il minore di due mali.

 


8 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 28/05/2014 14:55
    Soprattutto se questi spiriti eminenti credono di essere grandi personaggi eminenti, mentre sono solo degli eminenti coglionazzi
  • AGOSTINO il 04/07/2012 02:29
    sempre che non vi sia una necessità non cercata
  • Donato Delfin8 il 03/08/2011 23:58
    Ah bè Artù concordo con Rosaria
  • rosaria esposito il 13/06/2011 21:53
    ognuno è solo sul cuor della terra... ha detto un grandissimo poeta...
  • Tim Adrian Reed il 03/06/2011 23:37
    La solitudine di cui parla Schopenhauer non è fisica, ma emozionale... la sensazione di essere diversi, incompresi, unici... soli... ma proprio come dice lui la si accetta come un male minore... come quando si è sofferto per amore e si vorrebbe cancellare tutto dalla propria memoria, smettere di soffrire... poi però ci rendiamo conto che anche quello è parte di noi, ci ha reso migliori, e accettiamo la sofferenza come il minore dei due mali..
  • marilena il 12/11/2010 14:29
    non ho scelto di essere sola nè mi sento uno spirito eminente, addirittura penso che la solitudine rende più aridi ed egoisti, ma è solo le mia modesta opinione di single
  • Inchiappa Vito I Song il 05/09/2010 11:24
    Scegliere la solitudine, un tempo per riflettere è un bisogno, ma essere preferiti dalla solitudine è un'ossessione
  • il 08/08/2010 14:42
    Con la solitudine si fa i conti solo con se stessi e si può decidere, quindi, il nostro destino migliore.