username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il vezzo diffuso tra gli uomini di narrare le cose, non come sono realmente, ma come vogliono che siano, si manifesta più che in ogni altra cosa nei racconti di spiriti e di spettri

 


10 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonella Murabito il 21/09/2011 10:33
    è più interessante quello che si vuole... non quello che è...
  • ELISA DURANTE il 15/08/2011 09:42
    Racconti gotici, dall'indiscusso fascino, comunque...
  • il 11/08/2011 20:05
    Quando gli uomini rinunciano a dire che cosa può essere affascinante, rinunciano anche a pensarlo.
  • Giacomo Scimonelli il 04/05/2011 15:38
    i giornalisti già lo sanno
  • Donato Delfin8 il 04/05/2011 15:35
    non dirlo ai giornalisti
  • Giacomo Scimonelli il 02/05/2011 22:12
    ma aggiungerei...''non solo''...
  • il 31/12/2010 15:06
    Diciamo che adesso funziona in questo modo anche nel raccontare in generale un po' tutto...
  • il 27/04/2010 12:53
    Sì è vero, ma si manifesta soprattutto nel vedere e girare la verità e la realtà dei fatti a proprio uso e consumo, cercando innanzi tutto di giustificare se stessi e di creare gli alibi alle proprie menzogne, sempre a discapito degli altri.
  • il 16/03/2010 15:05
    condivido ma non credo che si manifesti solo in quelli!!!
  • Don Pompeo Mongiello il 14/03/2010 21:30
    Penso proprio che sia così.