username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

In teologia si danno solo domande, non risposte. Lei non può parlare di Dio con Dio.

 


8 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 07/05/2014 09:26
    Dio è presente nella logica che modula l'esistenza, ma chi non comprende le leggi di questa logica non può capire cosa supera la logica senza doverla negare.
    La logica è figlia della verità, non madre, contenuto, non contenitore e, per questo, non riesce a contenere tutta la verità dalla quale è contenuta.
  • Phil Ethasimon il 12/12/2011 12:11
    Dio risponde eccome.!!
    Noi siamo come un computer che funziona con programmi e virus. Non eliminare solo il virusm ma fare il totale vuoto, resettare il computer reistallando il sistema operativo... eliminare opinioni personali generalmente frutti di rterreni coltivati da altri che facciamo nostri e utilizziamo INCONSAPEVOLMENTE.. CAPIRE I PROPRI CONDIZIONAMENTI, spesso inconsci e feroci che ci LIMITANO ALLA COPMPRENSIONE..
    allora si che potremo parlare con DIO!!
  • mariateresa morry il 03/10/2011 18:01
    In teologia ci sono solo domande, perchè la risposta non è per tutti. Nel senso che non tutti hanno la Fede che è grazia, è dono. Però anche se uno non è credente, non può sottrarsi dal porsi delle domande immense, vastissime, sul senso della Vita e delle cose. Se qualcuno vuole essere non pensante, può anche dire che ci tratta di truffa, ma la faccenda non sta in questi termini. L'uomo da quando esiste sulla terra è teso a contrastare le Morte e a chiedersi del suo futuro. Anche chiedersi perchè vivo o perchè devo morire è una domanda " teologica" perchè si riconosce al fine che il nostro esistere o il venir meno , non dipende da noi. Con Dio, poi, non si parla di Dio, per il solo fatto che Egli non è un argomento, nè un alter ego. Però il credente può parlare con Dio in moltissimi modi e non mi riferisco soltanto al Dio cristiano. Per chi crede parlare con Dio è un momento di grandissima consolazione e confidenza.
  • il 16/07/2011 20:44
    Quando ci son solo domande senza risposta la prima cosa che si pensa è la truffa.
    Dal momento che si parla di dio la truffa è aumentata e l'accusa è di circonvenzione d'incapace finalizzata alla truffa.
  • Alessio magnaguagno il 12/02/2011 18:10
    Ogni volta che si conosce qualcosa si capisce quante cose non sappiamo e ci sia prono nuove domande, la teologia spesso vuole spiegare l'inspiegabile dando risposte a un discorso senza interlocutori. In ogni caso io credo, e quindi credendo posso parlare con Dio, bisogna solo cercare dic apire se chi risponde è Dio o quello che io vorrei fosse Dio...
  • laura cuppone il 13/07/2010 20:43
    vero vero vero...
    ma Dio con te si però...
  • il 22/04/2010 13:40
  • il 20/03/2010 20:01
    Fantastico