username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il pensiero è un risultato del linguaggio

 


12 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianluca il 29/10/2015 12:37
    Voglio fornire dei chiarimenti, perché questa frase di Carmelo, non è una cretineria buttata lì, ma una considerazione sottile: di sicuro CRONOLOGICAMENTE il linguaggio viene DOPO il pensiero, infatti prima l'uomo conosce l'oggetto e solo successivamente gli da un nome ed arriva a strutturare un linguaggio. Il punto è che, una volta costituitosi il linguaggio crea una sorta di "assuefazione" e diventa non più soltanto mezzo di comunicazione, ma anche di pensiero: mentre pensiamo usiamo le parole, il linguaggio e questo crea dei limiti, perché il linguaggio ha dei limiti. Non si può dire tutto con il linguaggio, anzi si può dire ben poco di preciso. In questo senso il pensiero diventa RISULTATO del linguaggio, perchè vi è sottomesso, pensiamo con le parole, o almeno con i concetti (sempre frutto del linguaggio). Invece, la pratica (diffusa in oriente, ma non solo) del "pensare per immagini" è detta MEDITAZIONE.
  • massimo vaj il 18/06/2014 10:51
    ma la parolaccia lo è del pensiero
  • AGOSTINO il 14/02/2012 18:20
    spesso il linguaggio genera il pensiero con ulteriore linguaggio da espletare.
  • Paolo il 08/01/2012 11:07
    Le parole formano il pensiero. La grammatica precede le idee.
  • Gianni Spadavecchia il 09/07/2011 00:47
    Non ci avevo mai pensato sinceramente.. bella frase..
  • soffice neve il 04/04/2011 18:36
    parlare con il pensiero... a me piace
  • il 19/03/2011 14:04
    Esatto la penso esattamente vosì.
  • Donato Delfin8 il 21/02/2011 21:12

    Non Parlo ma sapessi cosa penso
  • Virginio Giovagnoli il 17/01/2011 10:11
    Ma chi lo può affermare.
    Secondo me il linguaggio è un risultato del pensiero
  • il 08/10/2010 11:26
    Un altro pensiero del re del paradosso. Incomprensibile e assurdo. Com'è stato tutto il suo mondo di attore/istrione.
  • Pino Badalamenti il 14/08/2010 12:07
    Che vuole dire??? Se è come lui afferma, chi non parla non pensa! Ma vi pare possibile? Mah!
  • il 21/03/2010 12:54
    Carmelo non smolla la presa sulla cretineria anche da morto. Intanto è il linguaggio che deriva dal pensare, ma non è l'esclusivo modo della coscienza e anche della consapevolezza, perché se così fosse i sordomuti non penserebbero. Ho lavorato anni con loro e tutti loro concordano nel dire che il loro pensiero, prima di apprendere il linguaggio dei segni o quello dei suoni, era immaginativo e di natura globale. Quanto spesso, purtroppo e per fortuna, la pienezza colma di sé sconfina nell'imbecillità razzista e gratuita...