username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Per te, Madonna, mia signora, innalzerò un segreto altare nel profondo della mia afflizione, e scaverò nell'angolo più nero del mio cuore, lungi d'ogni affetto umano e da sguardi schernitori, una nicchia d'azzurro smaltata e d'oro, dove tu starai eretta, Statua, piena di stupore

 


2 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ELISA DURANTE il 13/08/2011 19:53
    Il commento di Silvia dice tutto. Mi associo!
  • silvia leuzzi il 11/08/2011 23:09
    Il grido disperato del poeta e dell'uomo che si rivolge all'entità religiosa ma che è soprattutto una donna. Bisogno d'amore, bisogno di costruire, nel punto più buio della propria coscienza, un altare che è l'oggettivazione della luce e della speranza, la speranza che la sua donna ideale, candida e priva di peccato possa salvarlo dall'inferno interiore