username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

frasi di Charles Bukowski

Ti piace Charles Bukowski? Fallo sapere ai tuoi amici
 


Pagine: 1234

Detesto i prati perché tutti hanno un prato con l'erba e, quando si tende a fare le cose che fanno tutti gli altri, si diventa tutti gli altri.





La maggior parte della gente era matta. E la parte che non era matta era arrabbiata. E la parte che non era né matta né arrabbiata era semplicemente stupida.



Ovviamente è possibile amare un essere umano, se non lo si conosce abbastanza bene.



Ospedali, galere e puttane: sono queste le università della vita. Io ho preso parecchie lauree. Chiamatemi dottore.



La mia unica ambizione è quella di non essere nessuno; mi sembra la soluzione più sensata



I grandi uomini sono i più soli.



Viaggiare non è altro che una seccatura: di problemi ce ne sono sempre più che a sufficienza dove sei.



La poesia dice troppo in pochissimo tempo, la prosa dice poco e ne impiega troppo.



Non puoi sconfiggere la morte, ma puoi sconfiggere la morte in vita, qualche volta.



L'anima libera è rara, ma quando la vedi la riconosci
soprattutto perchè provi un senso di benessere
quando gli sei vicino.



L'anima libera è rara, ma quando la vedi la riconosci: soprattutto perché provi un senso di benessere, quando gli sei vicino



A volte la malinconia è solo un modo per godere appieno di ogni goccia di felicità che è dentro di noi.



ero alla bancarotta, il governo era alla bancarotta, il mondo era alla bancarotta.
ma chi cazzo li aveva i fottuti soldi?



Il genio è un uomo capace di dire cose profonde in modo semplice



Scrivere poesie non è difficile; è difficile viverle



Sulla via per l'inferno c'è sempre un sacco di gente, ma è comunque una via che si percorre in solitudine



Il guaio di ogni aforisma, di ogni affermazione, è che può facilmente diventare una mezza verità, una fregnaccia, una bugia o un appassito luogo comune



Le due più grandi invenzioni dell'uomo sono il letto e la bomba atomica: il primo ti tiene lontano dalle noie, la seconda le elimina



Non essere giù perché la tua donna ti ha lasciato: ne troverai un'altra e ti lascerà anche quella.



La poesia qualcosa vale, credetemi. Impedisce di impazzire del tutto





Pagine: 1234

frasi Charles Bukowski (1920 - 1994) è stato un poeta e scrittore statunitense. La produzione di Charlese Bukowski è stata particolarmente intensa, arrivando a pubblicare oltre sessanta libri comprendendo sei romanzi, centinaia di racconti e addirittura migliaia di poesie. La sua narrazione riguarda prevalentemente la sua stessa vita, caratterizzata dall'abbinamento di scrittura, sesso, alcol, scommesse e massacranti lavori manuali. Bukowski viene spesso associato al movimento della "Beat generation" dato il suo l'anticonformismo verso la letteratura. Dalle poesie e racconti di Bukowski sono anche stati tratti diversi film.