username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lo scoppio di una guerra è innanzitutto lo scoppio di due masse. L'entusiasmo con cui gli uomini accolgono una dichiarazione di tal fatta ha la sua radice nella vigliaccheria del singolo di fronte alla morte. Il peggio che possa capitare agli uomini in guerra - e cioè morire insieme - risparmia loro la morte individuale che essi temono più di tutto

 


2 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Donato Delfin8 il 13/08/2011 00:31
    la guerra non risparmia mai nessuno neppure se non si muore
  • il 05/05/2011 22:54
    La cultura della pace o della guerra comincia a casa nostra, poi si allarga e si passa alle case dei nostri vicini, estendendosi a quelle della nostra villa, del nostro paese, della nostra città e della nostra comune fino a propagarsi come un'onda possente per tutta la nazione, finendo per influenzare i popoli di tante altre nazioni del mondo. Ed è per questo, proprio per questo, che tanto l'una come l'altra dipende da noi, solo da noi... da ognuno di noi.