username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Eraclito dice che la morte è quel che vediamo da svegli.

 


9 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • elide il 23/02/2013 07:30
    Certo, da morti, non vedi più nulla...
    Ma non credo sia questa la giusta interpretazione.
    Sono le brutture, l'indifferenza verso igiustizie, che possono essere viste come la morte della vera vita.
  • augusta il 26/02/2012 10:08
    forse non ha tutti i torti...
  • Sandra Checcarelli il 11/01/2012 10:58
    Io credo o forse che già siamo morti ma viviamo... potrebbe essere un concetto per superare la paura della morte
  • ELISA DURANTE il 22/12/2011 11:21
    E chissà quante pecore contava lui... per tenersi sveglio!
  • Aliena il 11/10/2011 17:08
    Ed ha pure ragione..
  • il 09/10/2011 20:45
    Eraclito può anche aver voluto dire che viva è solo la nostra anima, la nostra coscienza, e che ciò che percepiamo con i sensi, o sensori, è cosa inanimata e quindi morta.
    Quindi, lo spazio tempo morto, e il no spazio no tempo (la nostra anima) vivo.
    Da questo ne potrebbe conseguire che anche gli animali e le piante hanno l'anima.

    Queste osservazioni sono genuinamente mie.

    Ciao...
  • gianny losito il 07/10/2011 18:06
    insomma... molto pessimistica questa visione del mondo... non che in parte non abbia ragione... ma ci sono anche molte cose belle nel nostro mondo ma soprattutto nella nostra vita!!
  • Raffaele Arena il 06/10/2011 23:05
  • Salvatore Maucieri il 24/09/2011 08:33
    Che accoppiato al detto "Nasciamo e pian piano muoriamo" descrive la vita nella sua interezza.