username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un minimo d'incoscienza è necessaria se ci si vuole mantenere nella storia. Agire è ua cosa; sapere di agire è un'altra. Quando la chiaroveggenza investe l'atto e vi si insinua, l'atto si disfa e con esso il pregiudizio, la cui funzione consiste appunto nel subordinare, nell'asservire la coscienza dell'atto.. Colui che smaschera le proprie finzioni, rinuncia alle proprie energie e quasi a se stesso

 


3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 08/01/2012 19:50
    esatto
  • Virginio Giovagnoli il 23/01/2011 17:16
    In minimo d'incoscienza è necessaria in molte cose, oserei dire anche in amore.
    Addentrarsi di più nell'argomento vuol dire addentrasi in un roveto.
  • Maddalena Gatto il 02/08/2010 08:46
    L'innocua incoscienza è quasi vitale, è quella che ci fa sognare ed anche sperare, talvolta