username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non dura ininterrottamente il dolore della carne; il suo culmine dura anzi un tempo brevissimo; e ciò che di esso appena oltrepassa il piacere non si protrae molti giorni nella nostra carne. Le lunghe malattie poi arrecano alla carne più piacere che dolore

 


1 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Salvatore Maucieri il 15/10/2011 06:21
    Non sono del tutto daccordo soprattutto sul fatto che le lunghe malattie giovano alla carne.