username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La carne non ammette limiti nel piacere, e il tempo che serve a procurarle tale piacere è anch'esso senza limiti. Ma il pensiero che ha appreso a ragionare intorno al fine e al limite di ciò ch'è pertinente alla carne, e che ha soppresso il timore dell'eternità, ci rende possibile una vita perfetta, per cui non sentiamo più l'esigenza di un tempo infinito: esso non rifugge dal piacere ne, quando le circostanze ci portano al momento di uscire dalla vita, può dire di andarsene avendo tralasciato qualcosa di ciò che rende questa ottima

 


4 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • augusto villa il 27/05/2011 09:05
    Vera e condivisa...
    Evvai Epy!!! ---------
  • il 17/02/2011 15:22
  • clem ros il 21/09/2010 22:09
    realtà di ieri, di oggi, di domani.
  • il 20/03/2010 20:26
    Fantastico