username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Bisogna ben valutare il fine che ci è dato, e far sì di riportare tutte le nostre opinioni a una certezza evidente; o tutto quanto sarà pieno di insicurezza di giudizio e di turbamento

 


6 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 15/04/2012 17:26
    Non concordo. Tutte le certezze sono ridefinibili, lo sanno bene gli scienziati che spostano continuamente, per nostra fortuna, in avanti la barra delle loro scoperte. Per quanto mi concerne, le certezze devono essere soltanto di ordine etico, ovvero tutto deve essere improntato al bene dell'umanità e di chi la popola; sul piano scientifico, invece, le certezze devono superarsi di continuo se l'uomo desidera essere sempre più felice con se stesso e con gli altri.
  • Virginio Giovagnoli il 20/01/2011 22:57
    Oddio! Se entro in questo argomento mi ci impantano.
  • Laura cuoricino il 09/07/2010 18:09
    Tremendo! Condivido con Augusto, la chiusura allontana, toglie il bello del vivere, con tutti i pro ed i contro!
  • il 01/07/2010 02:47
    Chi parla in questo modo non è un filosofo contemporaneo, che da consigli e strumenti per migliorarci. bensì un filosofo greco.. L'uomo è destinato a commettere sempre gli stessi errori... e dannato perchè non riesce ad evolvere, pur avendone gli strumenti e le prove degli errori passati...
  • Marco Giardina il 08/04/2010 21:06
    b... non sapremo mai qual'è il nostro vero fine... ma se sognamo possiamo immaginarlo... se hai un sogno, rincorrilo finkè si avvera e potrai godere e stare in pace con te stesso
    i sogni servono a sperare, e ad aiutarti a capire cosa c'è oltre il confine della mente
  • augusto villa il 03/03/2010 22:51
    Condivido a meta'... C'è anche il rischio di chiudersi nelle proprie convinzioni... e perdersi il bello della varietà che la vita ci offre...
    ... o no?...