username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'essere beato ed incorruttibile non ha affanni, né ad altri ne arreca; è quindi immune da ira e da benevolenza, perché simili cose sono proprie di una natura debole

 


9 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • matteo il 22/12/2012 12:49
    Godi Epicuro ;-
  • matteo il 22/12/2012 12:48
    Scorretta a livello logico. Cerca di sentirti meno debole, e non idealizzare cio' che non sei, godi ragazzo.
  • il 27/02/2011 17:33
    E nel mio finale rispondo all'autore anonimo che afferma che Epicuro era un imbecille. Ma forse è meglio che lo dica sottovoce perchè qualcuno gli potrebbe girare l'espressione e non sarebbe piacevole. Ma visto che non si firma penso non si arrabbierebbe neppure!
  • il 27/02/2011 17:30
    Beato non sono, ma incorruttibile lo sono. Ma chi l'ha detto, caro ilm io Epicuro, che in queste condizioni non si abbiano affanni? C'é sempre qualcuno che non ci crede e che ti fa arrabbiare!
  • Inchiappa Vito I Song il 01/09/2010 01:14
    Epicuro dì la verità... ti sei fatto corrompere. Che forza!
  • il 30/07/2010 13:57
    Mi piace questa massima. Molto saggia
  • K. Lear il 15/07/2010 15:16
    Immune da ira, ok... Ma se togliamo la benevolenza cosa resta?
  • il 19/03/2010 07:24
    Epicuro era un imbecille. Intanto un siffatto uomo perfetto i danni li arreca: al male e a coloro che sono malvagi, e lo fa attraverso il non fare. Inoltre è un grave quanto comune errore pensare che questo ipotetico perfetto uomo abbia raggiunto l'obiettività dei santi senza sofferenze da controllare e dominare.
  • Andrea Arvati il 05/03/2010 13:22
    i sentimenti fanno parte della natura umana