username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Per tutti i desideri bisogna chiedersi: cosa mi accadrà se quanto questo desiderio richiede ha compimento, e cosa mi accadrà se non l'ha?

 


9 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 17/07/2013 19:12
    Così, in effetti, si rischia di dare un effetto paralizzante al vivere. Ma, se gestito correttamente, questo pensiero ci autorizza a riflettere sulle conseguenze del nostro pensare e agire, cosa che non mi pare affatto male. Vivere il presente pensandolo come un eterno futuro.
  • AGOSTINO il 04/07/2012 02:28
    è il sistema migliore per non vivere ma vegetare
  • Fernando il 23/03/2012 20:24
    una delle due opzioni può essere vissuta,, entrambi porteranno a qualcosa
  • il 08/08/2011 21:19
    Non condivido il pensiero di Epicuro. Se l'uomo avesse agito secondo Lui, camminerebbe coperto ancora con le pelli.
  • il 08/08/2011 21:13
    Se tutti la pensassero come Epicuro... il progresso non esisterebbe!
  • il 06/05/2011 08:48
    Eh, bella domanda...
  • Virginio Giovagnoli il 24/01/2011 13:29
    Se dovessimo porci ogni volta che desideriamo qualche cosa il dilemma di Epicuro
    finirebbero i desideri.
  • il 04/07/2010 05:24
    In poche parole Epicuro descrive che, l'azione emozionale degli esseri, o l'azione barbara degli esistenti, generano delle conseguenze. Che accadono, forse specialmente su di noi, determinando delle conseguenze. Probabilmente, sino all'accadimento, ignote.
  • il 03/04/2010 13:40
    Non è che Epicuro sia morto obeso?