username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ma che dolce delirio è il loro, allorché si fabbricano mondi senza fine, allorché misurano come con il pollice e con il filo, sole, luna, stelle, sfere

 


7 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 15/04/2012 17:35
    Forse Erasmo alludeva agli scienziati che però occorre difendere nel loro dolce delirio perchè cercano risposte sul mondo per fare stare meglio l'umanità intera. Sia lode per esempio al dolce delirio di chi ci consente di fronteggiare sempre più patologie devastanti come il cancro e quelle di natura cardiaca. Certo, poi la scienza è un fatto umano e come tale deve anche riconoscere i suoi limiti. Ma questo non può nè deve impedirle di svilupparsi nè tantomeno portarci a constatare la sua vacuità.
  • Rumeno Ozi Randagie il 19/09/2011 17:11
    de infinito universo et mondi
  • Donato Delfin8 il 09/05/2011 01:00
    anche solo un folle può riempiere l'universo... anche senza dimostrazione!
  • rosaria esposito il 08/05/2011 17:56
    sì, lo scienziato è poeta... ci farà un nuovo universo, se necessario..
  • il 05/05/2011 20:15
    Particolare e un po' ermetica..
  • il 11/01/2011 10:18
    Una dolce follia quella dell'uomo che riesce a leggere l'immensità dell'universo in così poco spazio, quello di un foglio o della mente. Egli si misura con il Creatore?
  • esther iodice il 27/02/2010 23:51
    è si vero che si usa senso di misura unico in tal società, senza far dfa differenza tra ego e amore!