username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tutti gli uomini che pensano sono atei

 


12 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 03/06/2014 07:20
    Hemingway attribuisce al pensare il senso analitico che questa funzione della mente ha, e l'analisi, pur avendo in vista la sintesi, le volte che la raggiunge non è mai soddisfatta del risultato, perché quella raggiunta non è la vera sintesi, le manca sempre la ragione essenziale d'essere delle cose, che non è relativa. La vera sintesi, infatti, non è ottenibile dall'analisi, ma è consapevolezza immediata data dalla conoscenza assoluta dei princìpi universali, quelli che ordinano l'esistenza modulandone il dispiegamento e il raccoglimento. L'essere atei costituisce il non credere e ha, come correlativo, il credere, non il conoscere. La Verità sintetica, contenendo la logica, necessariamente ne supera i confini, non negandola. La consapevolezza delle persone che sono state illuminate dall'Assoluto è, per questa ragione, detta essere sovra-razionale, che non significa affatto irrazionale. Colui che conosce direttamente la Verità, perché conosce attraverso l'immediatezza dell'intuire per mezzo dell'Intelligenza universale, madre di quella individuale, non è un "credente", perché il suo essere consapevole non è frutto dell'interpretazione, ma della vista interiore, e chiunque abbia accesso alla Verità unica "vede" la stessa, perché unica, Verità.
  • Terry Di Vetta il 26/06/2013 05:32
    .. è vero anche il contrario.. tutti gli uomini che sanno pensare.. sentono Dio..
  • laila il 14/11/2012 11:00
    se si pensa che nessuno dall'aldila' e' mai tornato a darci un segnale di esistenza allora e' vero si e' atei
  • il 12/07/2012 13:24
    Lo sono per coloro che non apprezzano la libertà di coscienza, soprattutto in relazione alla fede in Dio.
  • augusta il 11/07/2012 12:26
    io la penso come ernest... è sotile la cosa... ma va bene...
  • il 11/07/2012 12:05
    Ernest era un uomo di poca fede.
  • Gianni Spadavecchia il 27/03/2012 16:35
    Grazie mille, Si forse non è del tutto vero, ma un pizzico di realtà c'è.
  • Donato Delfin8 il 22/04/2011 01:56
    o mamma ora che ci penso... naaaaa... seeee... ah bè .. naaaaaa
  • rosaria esposito il 19/04/2011 17:54
    l'uomo che pensa è la rovina del mondo..
  • il 08/01/2010 20:39
    Scusate con tutto il rispetto è una cazzata!!!!
  • paolo veronesi il 26/12/2009 13:37
    Non tutti gli atei pensano di esserlo
  • il 07/12/2009 20:35
    Solo se pensano pensieri atei.