username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Quando l'appartenersi di una donna e di un uomo diventa possesso, allora si può essere perduti, perché si perde solo ciò che si possiede

 


10 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vito Bologna il 23/12/2011 02:08
    bravo Erri
  • Donato Delfin8 il 18/09/2011 11:51
    D'accordo Prof3 proprio così
  • ELISA DURANTE il 04/08/2011 07:46
    Tutti gli eccessi e le storture nel considerare la persona amata portano alla sua perdita, e di se stessi...
  • Donato Delfin8 il 20/03/2011 22:19
    naaaaaaa che cosa? non c'è da possedere
  • rosaria esposito il 19/03/2011 17:27
    non esiste il possesso in sé, ma il senso di possesso.
  • il 19/09/2010 22:06
    nessuno può possedere nessuno
  • andrea piumedoca il 07/08/2010 00:33
    Io non sarò mai posseduta, io amo...
  • il 24/06/2010 14:04
    Si può possedere un oggetto non un individuo, altrimenti non si può parlare di amore...
  • il 10/03/2010 16:49
    Secondo quanto sarebbe auspicabile che fosse... amore e possesso dovrebbero escludersi a vicenda, ma non accade spesso per un perverso sotto-articolo della vita, il quale prevede identificazione tra amore e "oggetto" di questo amore, in modo che quando si ama si sente di possedere entrambi. Per questo li si perde facilmente. Dobbiamo riconoscere che è arduo riuscire a lasciare libero il nostro amore, e questa grande difficoltà ci deve far riflettere su quanto e come ci ama l'Assoluto, il quale ci concede di poter scegliere in libertà i nostri valori.
  • rainalda torresini il 20/02/2010 19:20
    non esiste il possesso se c'è amore!