username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Per il sangue che hai perso, il vino pareggia

 


8 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • AGOSTINO il 29/11/2013 22:35
    come la mettiamo con gli astemi
  • AGOSTINO il 07/05/2012 12:31
    sicuramente in quantità, dubito in qualità
  • ELISA DURANTE il 04/08/2011 07:26
    Magari si potessero fare trasfusioni così: niente "emergenza sangue" !
  • Rovena Bocci il 11/04/2011 22:43
    Sputare sangue si beve vino. Quanto? Sà di sangue?
  • il 06/03/2011 08:37
    Condivido la frase che trovo molto particolare.
  • il 30/07/2010 13:43
    Diciamo che va bene fino a quando la ferita perde sangue. Quando basta un cerotto il vino berlo solo a pranzo e alla sera. Due tre... cento taglietti. Non di più che fa male!
  • marina guarino il 03/06/2010 18:18
    Erry De Luca, studia i testi biblici dalla lingua originale: dunque l'ebraico per l'Antico Testamento e il greco per il Nuovo Testamento. Il suo pensiero allora mi evoca il sangue di Cristo perso durante la flagellazione e poi sulla croce. Durante la celebrazione eucaristica attraverso le parole del sacerdote, che celebra in persona Christi, il vino diventa sangue di Cristo e il pane diventa il Corpo di Cristo.
  • Giovanni Ibello il 16/04/2010 13:58
    eh già... un modo geniale per rendere una immagine uniformemente condivisa e perchè no anche abusata.