username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Napoli si era consumata di lacrime di guerra, si sfogava con gli americani, faceva carnevale tutti i giorni. L'ho capita allora la città: monarchica e anarchica. Voleva un re però nessun governo. Era una città spagnola. In Spagna c'è sempre stata la monarchia ma pure il più forte movimento anarchico. Napoli è spagnola, sta in Italia per sbaglio

 


9 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • savino rabotti il 10/10/2011 18:29
    penso che sia vero
    Chi più di Erri de Luca può conoscere così bene Napoli?
  • Donato Delfin8 il 08/08/2011 22:16
    concordo con il Prof Rosaria
  • ELISA DURANTE il 04/08/2011 07:22
    Solo un napoletano la può capire fino in fondo, questa città dai mille chiaroscuri...
  • rosaria esposito il 29/07/2011 21:34
    Napoli è una e una sola. di Napoli ce n'è una.
  • il 30/05/2011 11:36
    Napoli non è anarchica, tutt'altro:È una città abituata da millenni a rotolarsi nel proprio fango, usando i suoi rappresentanti come specchietto per le allodole a chi non conosce le loro abitudini:Il mito di masaniello come eroe del popolo, adda fernì.
  • il 22/02/2011 18:12
  • il 22/01/2011 16:29
    Verissimo... Napoli è la città più anarchica del mondo ed anche la più tradizionale!!!
  • GUIDO EDOARDO ORBELLI il 29/09/2010 10:28
    i napoletani, tadizionalisti da un lato e spiriti liberi dall'altra. questa secondo me è l'essenza della napoletanità.
    guido orbelli
  • il 15/04/2010 08:54
    Che dici? Massa e Carrara contavano più di un milione di anarchici all'inizio del secolo scorso. Che discorsi inutili che fai, Erri. Non era meglio considerare la tradizione napoletana nella sua cornice culturale e romantica? Lì si è innestata, come una serpe, la camorra, fingendo di difendere il diritto alla sopravvivenza si è aggrovigliata alla gola dei napoletani costringendoli a ridere e a essere orgogliosi dei valori che si sono rivelati mortali per i loro figli.