username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fai conto di essere una maratoneta. Stai correndo con i tuoi amici e le tue amiche. A un certo punto capisci di avere una buona gamba, un bel passo, di poter andare più veloce, e allora decidi di seguire questa tua forza. Di convertirti al tuo talento. Dopo un po' che corri, ti accorgi di aver staccato il gruppo. Ti giri e ti scopri sola. Loro sono indietro, tutti insieme che ridono, e tu sei sola con te stessa. Siccome non riesci a reggere questa solitudine, rallenti finché il gruppo ti raggiunge e, negando il tuo talento, fingi di essere come loro. Rimani nel gruppo. Ma tu non sei così, non sei come loro. Infatti anche lì in mezzo ti senti comunque sola.

 


5 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 22/12/2011 23:44
    Questa a mio avviso è una pippetta mentale...
  • Michela Roccia il 15/09/2011 21:37
    è inutile sforzarsi di rimanere nel gruppo se si è nati per emergere...
  • Donato Delfin8 il 18/04/2011 00:19
    ahbè quindi sii te stesso sempre no
  • Giacomo Scimonelli il 08/04/2011 09:13
    ed è la sensazione più brutta... essere isolati da un gruppo fa male..
  • Virginio Giovagnoli il 11/02/2011 13:48
    Questo modo di essere soli è dovuto ad uno stato d'animo.