username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'uomo ama vedere il suo miglior amico umiliato davanti a lui

 


16 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Fernando il 17/11/2014 11:35
    dipende dalla qualità dell uomo
  • massimo vaj il 11/05/2014 16:00
    ma dai... che cavolo dici Fedor?
  • Roberto Fontana il 17/05/2013 13:55
    Il ragionare di D. Brucia le cattedrali dell'uomo e le scioglie in catarrosi colpi do tosse. Niente di più interessante.
  • Menichetti Serenella il 08/02/2012 11:13
    Perché mai!
  • Samuele Pastorino il 08/09/2011 16:35
    È naturale... se l'amico viene umiliato noi saremo automaticamente migliori, e, nel nostro stralcio di società (quello che contiene noi e i nostri amici) saremo più rilevanti di lui... tutto queesto è un ragionamento a livello subconscio però... dovremmo avere la forza di allontanarlo e soffrire della sua umiliazione per poter reagire ed aiutarlo...
  • ELISA DURANTE il 21/08/2011 12:33
    Ma non è da uomo! È da mostri un piacere simile!
  • il 27/07/2011 06:34
    Anche quando si vuol bene a qualcuno si può essere invidiosi, soprattutto quando quel qualcuno è migliore di noi e viceversa. Far prevalere l'affetto richiede uno sforzo, che perciò stesso ci rende migliori!
  • Sandra Checcarelli il 23/06/2011 11:08
    Si tutto può essere... ma è possibile? Un vero amico no non farebbe mai una cosa simile!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Pala Giuseppe Damiano il 01/06/2011 14:36
    L'amicizia? Più rara dell'amore.
  • rosaria esposito il 16/05/2011 21:19
    Fedor.. tu sei sceso proprio nell'ipogeo del cuore dell'uomo..
  • Donato Delfin8 il 04/05/2011 19:46
    L'uomo ama vedere il suo migliore amico umiliato davanti a lui. Per la maggior parte degli uomini, l'amicizia è fondata sull'umiliazione.
    ah no sigh bel amico
  • Donato Delfin8 il 04/05/2011 19:42
    forse manca un pezzo
  • Giacomo Scimonelli il 04/05/2011 14:30
    allora non è il suo miglior amico... sarebbe stato più giusto il pensiero senza mettere amico... ma eventualmente ''il suo simile''
  • Virginio Giovagnoli il 20/02/2011 16:52
    Non sono affatto daccordo.
    Se si umilia una persona non ci si può considerare amici, l'amico esalta l'amico.
  • il 18/02/2011 18:29
    Ma no dai
  • il 14/04/2010 22:52
    Questa non l'ho proprio capita.