username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La sessualità in tutte le sue forme, da quella priva di amore a quella intrisa d'amore, costituisce sempre un pericolo mortale per l'ordine sociale perché è fondata su meccanismi primordiali, che precedono di milioni di anni la nascita della organizzazione economica e politica

 


5 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Filippo Minacapilli il 05/02/2013 10:08
    Nel rileggerlo... si rende conto di ciò che dice?
  • Gabriele Zarotti il 04/02/2013 22:43
    Ecco perché la sessualità, come la diversità, fa paura a questa società, che per esistere ha bisogno di ordine e conformismo. Ma ciò non significa che non sia possibile ( e auspicabile) un'altra organizzazione sociale. D'altronde perché si parlerebbe di conservatorismo e progressismo, se no? Senza dimenticarci che esiste, volendo, anche il rivoluzionarismo... Sarà bene che per oggi mi fermi qua.
  • Filippo Minacapilli il 17/08/2011 15:50
    Sembra il segno della sociocazzologia!
    Come fa a dispensare simili affermazioni? Se stesse muto farebbe cosa grata!
  • Aldo Riboldi il 23/09/2010 09:56
    Ma che dice, il sesso un pericolo mortale... a parte il fatto che se non c'era sto sesso primordiale, tutta la sua economia ecc. manco c'era. Io sarò primordiale, ma tra un assemblea sulla globalizzazione e una notte d'amore... preferisco la seconda. Scusate la pochezza intellettuale...
  • il 26/07/2010 16:05
    In culo la nascita economica e politica. E in culo anche l'ordine sociale.