username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Si scrive per dialogare anche con un lettore sconosciuto.

 


10 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Fernando il 24/02/2013 01:42
    Si racconta una parte di se al mondo che vuole leggere, si scrive per leggersi domani... lettore che non conosco potrà essere questo me anche l'attimo dopo...
  • Gianni Marafatto il 30/12/2012 13:22
    Sicuramente.
    Più di anche. Al cinquanta per cento.
  • vittorio luciano banda il 10/02/2012 17:31
    ATTIMO
    NEGLI OCCHI LA LUCE VIVA DI SIRIO CHE CONFONDE.
    NELLE ORECCHIE IL SOAVE MORMORIO DELLE ONDE.
    NELLA MENTE IL RICORDO DI UN CANTO LONTANO.
    NEL CUORE LA CAREZZA DELLA TUA DOLCE MANO.

    Vittorio Banda
  • silvana capelli il 20/12/2011 13:52
    Condividere i sentimenti e accettare complimenti e critiche, vuol dire comunicare e ringraziare chi dimostra la lealtà e l'affetto di chi ci legge, anche se non ci conosciamo...
  • mariateresa morry il 17/12/2011 12:20
    Anch'io ritengo che nel momento in cui qualuno ci legge, anche se sconosciuto, sia quanto meno mosso da curiosità per quello che diciamo, quindi disposto ad ascoltare, a recepire quello che esprimiamo. Io sento ciò come un dialogo.. e anche in questa sede si èdimostrato come sia possibile!!!
  • Roberto Tommasi il 17/12/2011 12:11
    Chi mi legge è mio amico...
  • Ugo Mastrogiovanni il 17/12/2011 11:01
    Credo che i lettori siano tutti sconosciuti.
  • Roberto Tommasi il 17/12/2011 07:55
    Bello scrivere ed avere almeno un lettore, le critiche e gli apprezzamenti sono stimoli a migliorarsi.
  • Francesca La Torre il 17/12/2011 06:56
    Condivido pienamente, si scrive perche' si sente il bisogno oltre che di esternare i propri ssentimenti, anche per condividerli con qualcuno.
  • Donato Delfin8 il 07/09/2011 00:34
    ah bè ok però è preoccupante quando risponde