accedi   |   crea nuovo account

Frasi di Giorgio Faletti

Ti piace Giorgio Faletti?  


Pagine: 1234567

Il presente a volte può essere un pessimo ambiente se arredato con i residui di un passato difficile da dimenticare



Quella ragazza ha gli occhi più incredibili che abbia mai visto. Chiunque porti in giro occhi di quel genere non può essere una persona cattiva. Forse può anche succedere che faccia dei danni, ma solo se davanti a lei si sente il bisogno di abbassare per primi lo sguardo

   4 commenti     di: Giorgio Faletti


Tutte carte che la vita aveva mescolato e distribuito a caso e che loro erano stati costretti a giocare

   6 commenti     di: Giorgio Faletti


Fra cento anni di tutto questo non parlerà più nessuno



Il tempo è un naufragio e solo quello che vale davvero torna a galla



Il mondo non accettava volentieri le persone che soffrono senza pudore. Ognuno vuole solo illudersi che il male non esiste e così nessuno accetta di dividere troppo a lungo con qualcuno la testimonianza del contrario

   8 commenti     di: Giorgio Faletti


La vendetta e la giustizia a volte coincidono



Come tutti gli esseri umani, anche lui sprecava molta più fantasia per trovarsi delle scuse di quella che usava di solito per vivere

   7 commenti     di: Giorgio Faletti


Ci sono dei confronti che la vita non promette di evitare, ma permette al massimo di rinviare. Così, le persone che avevano fatto parte della sua vita passata erano arrivate a una a una a reclamare il loro posto nel presente

   1 commenti     di: Giorgio Faletti


Quando vivi cercando di rompere il culo al mondo, è inevitabile che prima o poi il mondo rompa il culo a te





Pagine: 1234567

Frasi Giorgio Faletti (1950) è un attore, scrittore, composito e musicista italiano.
Dopo una carriera iniziale da cabarettista e cantante, nel 2002 Giorgio Faletti sorprende la critica con l'uscita del suo primo thriller "Io uccido", che vende più di 4 milioni di copie.
Successivamente Faletti ha pubblicato altri romanzi come "Niente di vero tranne che gli occhi", "Fuori da un evidente destino" e "Io sono Dio".