username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Niente e nulla sono estremi. A volte basta poco perché tornino ad incontrarsi

 


12 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Fernando il 06/08/2014 05:41
    parole simili ma con significato molto differente...
  • massimo vaj il 26/05/2014 13:25
    Faletti è un imbecille, perché il nulla è la pura impossibilità ed è piena di niente. Tra un contenitore e il proprio contenuto non ci può mai essere opposizione, dunque il nulla e il niente non sono estremi di qualcosa e neppure di nessuna cosa.
  • cristiano comelli il 12/06/2012 17:32
    Faletti è geniale, se ha detto queste parole certamente ne ha individuato un senso. Non so nè mai saprò se lo intendesse nel modo che sto per articolare; il nulla, a mio avviso, è una condizione di partenza che chiede di essere dotata di senso, e può sfociare nel tutto, nel molto, nel poco oppure, appunto, nel niente se si constata che il percorso di riflessione fatto non ha prodotto alcun apprezzabile risultato. La nostra vita, in fondo, è un nulla, in fase iniziale, ma che chiede di essere riempito di senso, e se essa approda come esito finale nel niente, significa che non si è sentito di vivere, dunque è una sensazione molto dolorosa da provare.
  • Antonella Murabito il 11/06/2012 10:28
    sono sempre gliopposti ad incontrarsi
  • gianny losito il 06/09/2011 15:35
    infatti!! quale sarebbe la differenza!!??
  • il 08/08/2011 21:04
    D'accordo con Elisa. Forse, la differenza sta nel pensiero, con il quale ci si può incontrare...
  • ELISA DURANTE il 20/06/2011 09:22
    Non capisco la differenza tra niente e nulla...
  • carmine vitetta il 31/01/2011 16:39
    alle volte incontrarsi e come la luce che e in noi ma spesso ci dimentichiamo di premere quel pulsante e tutto rimane come era
  • Aldo Riboldi il 01/09/2010 12:22
    Il nostro orgoglio ci frega sempre, poi magari ci disperiamo per una vita intera...
  • il 01/09/2010 12:01
    spesso e volentieri non ci smuoviamo di un centimentro per accorgerci dopo un bel po', troppo tardi che la verità in mano non l'ha alcuno
  • Giusy Grasso il 14/08/2010 19:36
    quella linea sottile che separa l'estremo dalla regolarità... quantomento la percezione che ne abbiamo...
  • Laura cuoricino il 07/07/2010 15:16
    Basta poco, ma noi siamo così drastici a volte così irremovibili nelle nostre opinioni che riteniamo così infallibili!!