username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ci sono discorsi che sono come operazioni aritmetiche. Per quanto si cambi l'ordine delle parole, il risultato resta inalterato

 


8 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 01/03/2012 10:24
    assolutamente d'accordo
  • Menichetti Serenella il 08/02/2012 12:54
    È proprio così, a volte però come dice Pietro basta cambiare una vocale o la punteggiatura per stravolgere tutto il discorso.
  • il 21/10/2011 21:05
    Ci sono discorsi e discorsi, alcuni ci mantengono svegli tutto il tempo; altri ci mettono a dormire dall'inizio alla fine (oppure dalla fine all'inizio). Questi ultimi, nemmeno la matematica riesce a starli dietro!
  • il 27/07/2011 11:46
    Per alcuni discorsi si, per altri... basta cambiare una vocale per ottenere un risultato, diametralmente, opposto.
  • Donato Delfin8 il 02/05/2011 00:26
    zi d'accordissimo
  • rosaria esposito il 30/04/2011 19:08
    addizioni di insensatezze... moltiplicazioni patetiche che senza vergogna si avviano all'infinito...
  • Fabio Mancini il 16/08/2010 19:43
    Capita spesso nella politica, dove l'ordine e l'enorme flusso di parole nulla cambia, se non il protagonista di chi le enuncia, eludendo qualsiasi speranza del benché minimo miglioramento. Amen.
  • il 14/08/2010 20:59
    in effetti alle volte è inutile cercare di porre le cose in modi tanto particolari per renderle meno gravose o meno pesanti... il senso resta quello ed è meglio guardare in faccia la realtà