username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lo scrittore migliora con gli anni. Il paragone più frequente è il vino. Anche se pochi vini migliorano con il tempo. L'ascesa dello scrittore è invece inarrestabile e tocca il suo culmine con la decrepitezza e la morte. Lo scrittore morto è immortale

 


7 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • soffice neve il 08/04/2011 19:34
    anche l'aceto non è male, anzi!!!
  • Donato Delfin8 il 25/03/2011 21:17
    Ah bè anche il vino... nulla si crea e nulla si distrugge
  • rosaria esposito il 23/03/2011 19:17
  • il 22/02/2011 18:05
  • Virginio Giovagnoli il 23/01/2011 17:54
    Certo come regala può essere giusta.
    Come paragone un po' di meno. Il vino una volta si faceva solo con l'uva.
  • Maria Teresa il 08/12/2010 17:15
    Non mi sembra però, una "regola" valida per tutti gli scrittori.
  • Adamo Musella il 29/03/2010 23:10
    Se ne ricordiamo il nome con la sua lettura allora è certo che abbiamo reso immortale il suo pensiero.