username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Quando morì mia figlia Paula, mi accorsi che la morte è un terribile inconveniente, ma non un ostacolo insormontabile alla comunicazione. Io comunico ancora con lei, così come comunico con mia nonna, morta 50 anni fa. Scrivendo storie il mio obbiettivo è comunicare con il mondo

 


3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 08/06/2011 21:01
    Comunicare... importante... imprescindibile...
  • grazia savonelli il 20/04/2011 20:04
    scrivere per dare spazio ad emozioni e dolori sembra facile, io tante volte mi blocco o mi
    ripeto aiuta forse a non continuare a pensare al dolore come un chiodo fisso
  • Giacomo Scimonelli il 01/10/2010 06:45
    grandissimo coraggio nell'affrontare il dolore x una scomparsa come una figlia e trovare conforto nello scrivere