accedi   |   crea nuovo account

Frasi di James Joyce

Ti piace James Joyce?  


Pagine: 123

La paternità, in quanto generazione cosciente, è sconosciuta all'uomo

   2 commenti     di: James Joyce


Uomo affamato, uomo arrabbiato

   2 commenti     di: James Joyce


Ognuno ha i suoi gusti, come disse Morris quando baciò la vacca

   13 commenti     di: James Joyce


Un uomo di genio non commette errori: i suoi sbagli sono l'anticamera della scoperta.

   6 commenti     di: James Joyce


La storia, disse Stephen, è un incubo da cui cerco di destarmi

   2 commenti     di: James Joyce


Non esiste eresia o filosofia così abborita dalla chiesa come un essere umano.

   3 commenti     di: James Joyce


Donne: non le vedi mai sedersi su una panchina con l'avviso 'Verniciata di fresco'. Hanno occhi dappertutto.

   1 commenti     di: James Joyce


Quando hai una cosa, questa può esserti tolta. Quando tu la dai, l'hai data. Nessun ladro te la può rubare. E allora è tua per sempre.

   3 commenti     di: James Joyce


Chi ruba al povero presta al signore

   3 commenti     di: James Joyce


Amore è misero se il suo amore è assente

   1 commenti     di: James Joyce




Pagine: 123

James Augustine Aloysius Joyce (Dublino, 2 febbraio 1882 - Zurigo, 13 gennaio 1941) è stato uno scrittore ed un poeta di origini irlandesi. Esponente di rilievo del movimento letterario "Modernismo", contribuì con la pubblicazione nel 1922 del suo più importante romanzo l'"'Ulisse" nel definire il flusso di coscienza ( "steam of consciousness"). Il suo carattere anticonformista e critico verso la società irlandese e la Chiesa cattolica traspare in opere come Gente di Dublino - palesato dalle famose epifanie - e soprattutto in Ritratto dell'artista da giovane.

Potrebbero interessarti anche