username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La sorte dell'uomo è soffrire fino in fondo, e sorbire fino in fondo il calice della vita? Perché io dovrei mostrarmi forte e dire che è dolce, se anche il Dio del cielo lo sentì troppo amaro per il suo labbro umano? Dovrei forse vergognarmi quando, in un attimo terribile, tutta la mia esistenza trema fra l'essere e il non essere, e il passato è simile ad un baleno sull'abisso tenebroso del futuro, mentre tutto sprofonda intorno a me, e con me naufraga l'universo?

 


2 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 06/10/2010 11:35
    Ma che bella visione radiosa della vita che ha il nostro Goethe. Un vero e proprio invito alla speranza per noi mortali.
  • clem ros il 23/04/2010 22:51
    Parole da prendere in considerazione.