username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

frasi di Lorenzo Jovanotti Cherubini

Ti piace Lorenzo Jovanotti Cherubini?  


Pagine: 1234

Il nemico si nasconde si mimetizza tra le pieghe della coscienza
la sua violenza è subdola il suo passo di gatto
difficile davvero coglierlo sul fatto
il nemico è tra noi è dentro di noi
per farlo fuori occorre rinunciare ad una parte di noi stessi
se un tempo era più facile lottare contro ciò che non andava
perché il nemico una faccia ce l'aveva
una voce, una bandiera
sapevi dove andare a prenderlo in giro la sera
aveva nomi e facce, ma non è più
così adesso non si vede ma lui è ancora lì più forte che mai
e sotto sotto spinge col suo dai e dai
e ha stipulato un patto con le coscienze addormentate
nella pubblicità di una realtà falsificata
a migliaia di chilometri di distanza da questa
stanza uomini e bambini schiavizzati, sottopagati
diritti rubati derubati dell'infanzia in qualche capannone dell'estremo oriente
lavorano e producono le griffes dell'occidente





Le banche garantiscono le vergini arrossiscono e i culi sotto ai raggi del sole si arrostiscono



Sono il discjockey dei venti so fabbricare sudore ma non son buono a remixare l'amore



La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare



Se non ti conoscessi e a un certo punto mentre distrattamente guardo avanti così come si fa... sovrappensiero e tu passassi ora come sei io per la prima volta nuovamente mi sentirei così come mi sento ancora un'altra volta nuovamente| starei proprio così come sto adesso: Innamorato!



Mi offrono un incarico di responsabilità
mi hanno detto che una nave c'ha bisogno di un comandante
mi hanno detto che la paga è interessante
e che il carico è segreto ed importante
il pensiero della responsabilità si è fatto grosso
è come dover saltare al di là di un fosso
che mi divide dai tempi spensierati di un passato che è passato
saltare verso il tempo indefinito dell'essere adulto



Io sono una valigia e giro di stazione in stazione in molti mi trasportano ma solo tu hai la combianazione



Viva l'Italia bagnata dal mare anche se è un mare di guai



L'evoluzione passa attraverso porte strette e poi chi sa se sono le porte giuste? Probabilmente sono le uniche



Il fiore del 2000 nascerà da un'ape che sta già volando sopra questa città
la sento ronzare in cerca di un profumo che la faccia innamorare
in cerca di un fiore da baciare e di un vento da impollinare
Il fiore del 2000 non tarderà a darsi da fare
è tutto già presente il suo potenziale
è chiusa in una nuvola l'acqua che lo dovrà innaffiare
è ancora dentro un atomo la luce che lo dovrà colorare
e a me non resta che stare qua per vederlo sbocciare



Hanno scoperto una casa dell'antichità, due scheletri abbracciati qualche osso poco o niente, ma il loro bacio va avanti per l'eternità



Fatto non fui a viver come bruto fatto non fui in luogo sconosciuto



Si perdono le origini nel buco del tempo ma tutto si conserva nelle profondità



L'innocenza perduta, le ragioni di stato una sola potenza, un solo mercato un solo giornale, una sola radio e mille scheletri dentro l'armadio



La storia ci insegna non c'è mai fine all'orrore la vita ci insegna che vale solo l'amore



A te che non ti piaci mai e sei una meraviglia le forze della natura si concentrano in te che sei una roccia sei una pianta sei un uragano sei l'orizzonte che mi accoglie quando mi allontano



Gli occhi non sanno vedere quello che il cuore vede. La mente non può sapere quello che il cuore sa. L'orecchio non può sentire quello che il cuore sente. Le mani non sanno dare quello che il cuore da



Eccomi qua: seguivo gli ordini che ricevevo. C'è stato un tempo in cui credevo che arruolandomi in aviazione avrei girato il mondo e fatto bene alla mia gente, fatto qualcosa d'importante... In fondo a me, a me piaceva volare



Tra i miei antenati più illustri c'è un tale Caino, fondò la prima città e fu il primo assassino. Una domanda insanguinava il suo cuore e cervello perché quella mattina Dio preferì mio fratello? Ma nei giorni più cupi, nei momenti più bui, lui sentiva che invece il più amato era lui e come segno di amore gli era stato concesso il dolore e la colpa per il male commesso



La mia pelle è carta bianca per il tuo racconto, scrivi tu la fine: io sono pronto





Pagine: 1234

frasi Jovanotti è il nome d'arte di Lorenzo Cherubini (1966), un cantautore italiano.
Divenuto famoso negli anni '80 con il genere del rap, Lorenzo Jovanotti si apre poi alla "world music".
Il cambiamento musicale è seguito da un altrettanto significativa maturazione dei testi che assumono connotazioni politiche, filosofiche, pacifiste e religiose.