username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mi resi conto che è meno facile suicidarsi che meditarci sopra, e da allora, quando sento dire di uno che minaccia di uccidersi, la cosa mi lascia quasi del tutto indifferente

 


10 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 17/05/2014 17:35
    A me non lascia indifferente perché se accade che qualcuno che conosco, si tolga la vita, un poco mi sento responsabile. Un pomeriggio di una trentina di anni fa venne da me un amico, era un vigile urbano che aveva seri problemi di mobbing al lavoro, non disse di volersi sparare, ma avrei dovuto intuirlo. Si tolse la vita il giorno dopo lasciando la pistola d'ordinanza scarica per timore che sua madre potesse servirsene per il dolore della perdita. Dopo quel fatto come potrei non dar peso alle intenzioni suicide?
  • Alessandro Guerritore il 29/08/2011 16:10
    Vero! Chi intende suicidarsi non manifesta simili intenzioni.
  • Donato Delfin8 il 21/05/2011 12:58
    già ma è molto meglio farsi aiutare meditandoci insieme!
  • ELISA DURANTE il 17/05/2011 20:06
    Si dice che chi ne parla poi non lo fa...
  • Giuseppe Formica il 04/10/2010 15:27
    Chi minaccia di suicidarsi a volte lo fa per chiedere aiuto, e sottovalutare per partito preso le sue parole non è il massimo dell'altruismo.
  • il 18/09/2010 04:53
    Credo sia un buon consiglio...
  • il 11/09/2010 11:59
  • clem ros il 15/07/2010 09:32
    Come puù lasciarci indifferente uno che muore di mano propria. Immagino la disperazone del gesto, non si può essere così insensibii.
  • Maddalena Gatto il 20/04/2010 08:51
    Non ci metterei la mano sul fuoco, talvolta, anche il cane che abbaia morde
  • Giuseppe Tiloca il 07/01/2010 15:01
    Bravo Gandhi, lo è sempre stato.