username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La superstizione, l'idolatria e l'ipocrisia percepiscono ricchi compensi, mentre la verità va in giro a chiedere l'elemosina

 


12 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessio il 02/07/2014 22:02
    Quanta verità in un sola frase!
  • il 01/10/2013 09:21
    Grande Martino, vittima della violenza della Chiesa cattolica apostolica e romana.
  • vittorio luciano banda il 18/02/2012 18:47
    RE CIOCCO E ER TARLO

    Re Ciocco aveva un tarlo sempre ner cervello,
    voleva sapè se per er popolo era brutto o bello.
    Interrogò ar riguardo er gran ciambellano,
    che gliè rispose davvero in modo morto strano.

    La maggioranza dirà che er Re è vero bello,
    e pè noi devè da contà solamente quello.
    È certo che ci sarà na sparuta minoranza
    pè la quale siete solo un mar de panza.

    Ar Re questa risposta nun gliè confinferava,
    e spesso, nella notte, er pensiero l'angosciava.
    Infine se risorse de emettere n'editto,
    pè potè sapere se era storto oppure dritto.

    L'editto diceva che ogni suddito der regno
    doveva comunicare alla corte de suo pugno,
    come considerava er proprio imperatore
    se un galantuomo oppure un malfattore.

    Arrivarono alla corte moltissime approvazioni,
    fatte più pè paura che per vere convinzioni,
    sortanto uno ebbe er coraggio de dichiarare
    ch'era un tiranno e che se ne doveva annare.

    Er Re rimase un poco serio e pensieroso,
    nell'apprennere questo pensiero minaccioso,
    accompagnato dalle sue malefatte
    cò le prove pè le dichiarazioni fatte.



    Er Re convocò subbito li su' consiglieri
    pè esprimere loro tutti li su' pensieri
    e disse che credeva de più ar coraggioso
    che a tutto er popolo bugiardo e pauroso.

    Cambiò la su' condotta cò la popolazione,
    rendendo conto di ogni su' bona azione.
    Chiamò quer coraggioso come consigliere,
    e ar ciambellano diede un carcio ner sedere!
  • Donato Delfin8 il 03/08/2011 21:41
    d'accordo
    e gli tirano solo pomodori zigh!
  • rosaria esposito il 15/07/2011 21:21
    ti supplico, algo...
  • elio roberto rinaldi il 06/07/2011 21:40
    e' vero che l'onestà nella vita sovente non paga e non ripaga dei sacrifici fatti ogni giorno
  • mauri huis il 07/05/2011 07:08
    ecco uno che, sbagliando un po' meno degli altri, credeva di essere nel giusto, peraltro in numerosissima compagnia
  • mariagrazia iannicelli il 25/03/2011 18:31
  • vittorio liserre il 01/10/2010 23:26
    un grandissimo pensatore molto avanti con i tempi
  • vittorio liserre il 01/10/2010 23:25
    anche lui un grandissimo pensatore
  • il 08/09/2010 10:11
    la verità paga infatti sempre conti salatissimi quindi guadagna pococ
  • il 21/06/2010 16:11
    Per la Verità ci vuole più coraggio quindi, è più difficile "guadagnare"; il vile e l'ignorante trovano la strada sgombra da ostacoli e con il minimo sforzo ottengono i risultati, apparentemente e momentaneamente, migliori.