username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Molte donne si chiedono: metter al mondo un figlio, perché? Perché abbia fame, perché abbia freddo, perché venga tradito ed offeso, perché muoia ammazzato alla guerra o da una malattia? E negano la speranza che la sua fame sia saziata, che il suo freddo sia scaldato, che la fedeltà e il rispetto gli siano amici, che viva a lungo per tentar di cancellare le malattie e la guerra

 


12 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • annamaria gabutto il 20/07/2011 13:02
    bella, condivido anche se è una scelta difficile!!!!
  • ELISA DURANTE il 13/07/2011 10:58
    Per fare un figlio bisogna essere in due, poi ci vuole amore, coraggio e fortuna...
  • vincenzo aruta il 07/06/2011 10:32
    La negazione della maternità è una forma di egoismo, è come ricusare un dono, è come privarsi di momenti irrinunciabili di gioia. Perchè la vita di un figlio dovrebbe essere tutta in nero?
  • il 24/04/2011 17:02
    Spero si trattasse di una canna!
  • Donato Delfin8 il 17/04/2011 20:32
    d'accordissimo...
    qual è la scelta migliore? Vivere!
  • rosaria esposito il 15/04/2011 18:34
  • Giuseppe Formica il 09/10/2010 19:57
    Secondo me le donne che si trincerano dietro queste argomentazioni per non mettere al mondo dei figli hanno fondamentalmente paura. Non tanto la paura che i loro figli possano soffrire, quanto la paura che esse stesse possano soffrire per quanto potrebbe capitare ai loro figli. E così precludono a sè stesse quanto di più bello possa capitar loro nella vita: mettere al mondo un figlio.
  • il 07/09/2010 14:56
    È molto bella e rappresenta un giusto pensiero..
  • Alessio magnaguagno il 15/06/2010 10:04
    fermarsi all'apparenza è quello "il gran rifiuto", il non avere quel gran coraggio e tanta incoscienza... la speranza è una parola che ci siamo inventati noi? credo sia quel quid che madre natura ha messo nei nostri programmi che gioca come una roulette... certo Oriana è stata una donna molto particolare, a volte vittima di se stessa a v olte teneramente persona, credo che però non sia questo il luogo di vilipendiarla, sopratutto con una frase che parla di maternità, quella maternità che leoi ha inseguito tanto e che purtroppo le è sfuggita...
  • Gianni Spadavecchia il 30/05/2010 23:19
    Niente di più vero... ma a parte la mancanza di fiducia, c'è anche la mancanza di coraggio... bella... piaciuta
  • Gianni Spadavecchia il 30/05/2010 23:19
    Stupenda... Niente di più vero! Piaciuta molto
  • il 28/03/2010 08:26
    Cos'ha tra le dita, una sigaretta?