username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Perché tu possa ascoltarmi le mie parole si fanno sottili, a volte, come impronte di gabbiani sulla spiaggia

 


15 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Fernando il 16/03/2012 06:31
    tutto il mondo ha un aspetto diverso di chi sa guardarlo col cuore.
  • A. A. il 12/02/2012 01:53
    La visione dei veri Poeti va al di là del metafisico.
  • A. A. il 12/02/2012 01:53
    Mh già
  • Menichetti Serenella il 04/02/2012 12:36
    Chissà se mi ascolterai
  • Grazia Denaro il 22/01/2012 00:59
    Parole bellissime che attraggono l'anima.
  • Rovena Bocci il 10/04/2011 16:10
    E se le bellissime ali di gabbiano impresse con le orme, fruscianti, venissero a sussurrare nell'orecchio... oppure.
  • Donato Delfin8 il 22/02/2011 14:13
    d'accordissimo versi soavi
    zi zi
  • il 14/02/2011 15:49


    Suz
  • Maria Teresa il 10/11/2010 16:29
    È un verso di poesia, questa frase che apre mille scenari d'interpretazione...
    Grande Neruda.
  • Giacomo Scimonelli il 01/10/2010 06:47
    per essere compresi a volte è necessario usare parole più semplici...è verissimo
  • giovanni amore il 25/08/2010 20:05
    alcune parole vanno comprese e ammirate perchè possono lasciare delle impronte
  • marilena il 01/08/2010 16:32
    che tocco di stile questo Neruda non posso immaginare una scrittura migliore!
  • maria teresa di donato il 12/07/2010 13:54
    ... parole che si assottigliano come lame, al fine di entrare più profondamente nell'abisso dei sensi e colpire...
  • patrizia chini il 06/07/2010 09:47
    È roprio vero! per essere ascoltati bisogna, prima di tutto non urlare, e abbassare toni fino a sussurrare... chi "vuole" ascoltare dovrà tacere e quasi sospendere il respiro...
    regola testata a scuola come insegnante...
  • il 22/04/2010 13:41