username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La via dell'io attraversa la vita di tutti, il suo bene ed il suo male sono il bene ed il male di ogni uomo

 


11 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 27/05/2014 08:37
    Questo perché ogni uomo ha un io, ma l'io esteriore che cammina sul sentiero spinoso tracciato dal Sé interiore.
  • cristiano comelli il 12/09/2013 12:15
    Sì, abbiamo un destino comune ma mutano la percezione di bene e male a seconda degli obiettivi che ci si pone nella vita. Il mio obiettivo di "bene" non è certo lo stesso che era di Adolf Hitler, ovviamente dalla sua personalissima, folle, ignobile e maledetta visuale.
  • ELISA DURANTE il 15/07/2011 07:59
    Siamo come vasi comunicanti... ???
  • silvia leuzzi il 06/07/2011 18:31
    L'uomo vive legato ad un filo naturale che invano le infrastrutture mentali hanno cercato di spezzare. L'io profondo che giace in ognuno di noi ama sogna odia soffre e se cominciassimo ad essere tutti uniti in questo sentire, spezzeremmo le terribili catene dell'individualismo
  • Giacomo Scimonelli il 01/05/2011 17:22
    chiarissimo pensiero... condivisibile e non potrebbe essere diversamente
  • Donato Delfin8 il 01/05/2011 15:26
    zi zi senza Io me medesimo non ci sarebbe mica il Sè se altrui esso... chiaro no?
    dai zi zi
  • rosaria esposito il 29/04/2011 21:48
    l'egoismo a volte è necessario. aver stima e rispetto di sè insegna ad aver stima e rispetto degli altri.
  • il 06/01/2011 14:06
    È l'eterna battaglia tra l'egoismo e l'altruismo... La via preferita della maggioranza dei governanti e dei leader religiosi perché l'egoismo è, purtroppo, più forte dell'altruismo!
  • il 31/08/2010 16:55
    molto bella non siamo atomi soli e il nostro io si fonde con le vite degli altri
  • Andrea Arvati il 05/03/2010 13:11
    siamo tutti collegati da un'unica forza cosmica?
  • Maddalena Gatto il 13/02/2010 09:54
    Beh sì, con una piccolissima differenza che ogni io si distingue da un altro, per cui la stessa via non sarà attraversata mai allo stesso modo