username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La vita non sempre va conservata: il bene, infatti, non consiste nel vivere, ma nel vivere bene. Perciò, il saggio vivrà quanto deve, non quanto può. Osserverà dove gli toccherà vivere, con chi, in che modo e che cosa dovrà fare. Egli bada sempre alla qualità della vita, non alla lunghezza.

 


7 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessio il 30/12/2014 13:17
    bELLISSIMA FRASE
  • Donato Delfin8 il 23/09/2011 14:13
    Avrebbe scelto qualcosa di Dop
  • andrea Di Lazzaro il 23/09/2011 11:11
    Domanda a tutti voi: ma se Seneca avesse avuto trigliceridi e colesterolo alle stelle per un problema metabolico, avrebbe coltivato la lunghezza (mangiando squallide fettine ai ferri) o la qualità (nutrendosi gustosamente, sia pure senza eccessi, sapendo di doversi prima o poi beccare un infarto o un ictus) della vita?
  • Donato Delfin8 il 19/09/2011 21:12
    assolutamente d'accordo.. anche se continuare qualitativamente il più possibile non fa mica poi così male
  • andrea Di Lazzaro il 26/09/2010 17:12
  • andrea Di Lazzaro il 26/09/2010 17:10
    A noi romani ci tocca vivere in un posto dove cammini schivando deiezioni canine e bottiglie vuote, ammiri aiole riarse in periferie rognose, sei vittima e schiavo di quella meravigliosa invenzione che si chiama automobile la quale, in queste condizioni, è un flagello senza pari.
  • il 10/08/2010 15:24