username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Morire non è nulla; non vivere è spaventoso

 


31 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giancarmine Fiume il 19/09/2013 18:30
    Terribilmente vero
  • il 17/07/2013 20:58
    Chiedo scusa per tre interventi ripetuti in parte... Mi è partita la pubblicazione ripetutamente... All'anonimo che vorrebbe una risposta dal Progettista Dio sul perché ci ha dato la vita senza garantircene la serenità, vorrei dire il mio pensiero: Ci ha dato, e non poteva non darci, la libertà, l'aspetto più prezioso della vita stessa. a tutti.
  • AGOSTINO il 17/07/2013 18:06
    sicuro, non si può non vivere, sarebbe davvero da vegetale, e l'uomo non è un vegetale
  • rescaldani franco il 17/07/2013 14:37
    "Io sono la Luce del mondo; chi mi segue non camminerà nelle tenebre ma avrà la luce della Vita"
    vangelo secondo Giovanni 8-12
  • Antonio Gariboli il 17/07/2013 14:24
    Nessuno ha mai potuto raccontare della morte. Il non vivere è di chi la vita la lascia trascorrere senza esserne interprete, in questo senso il non vivere è spaventoso. La fine del vivere è un ritornare ad essere ciò che si era prima di nascere, cosa quest'ultima di cui non si parla mai.
  • il 17/07/2013 14:05
    D'accordo, Mariapina: La vita non può essere finalizzata alla morte, ma solo alla pienezza della vita. E non credo che vivere per sempre sia "spaventoso", Augusta: pensa, chi vorrebbe che un grande amore, una grande gioia finissero?
  • il 17/07/2013 14:05
    D'accordo, Mariapina: La vita non può essere finalizzata alla morte, ma solo alla pienezza della vita. E non credo che vivere per sempre sia "spaventoso", Augusta: pensa, chi vorrebbe che un grande amore, una grande gioia finissero?
  • il 17/07/2013 13:39
    La vita non può essere finalizzata alla morte, ma solo ad una pienezza di vita. E non penso proprio che vivere per sempre sia spaventoso: chi mai vorrebbe che un grande amore, una grande gioia, ad un certo momento, finissero?... Forse, se lo pensiamo, è solo perché ora avvertiamo anche la stanchezza di un vivere fatto anche di tanta fatica e non poche sofferenze...
  • augusta il 17/07/2013 11:35
    e anche vivere è spaventoso...
  • Mariapina Abate il 17/07/2013 10:08
    La morte è l'epilogo della vita e dunque fa parte di essa, ma la vita, non fa parte della morte.
  • il 17/07/2013 07:56
    ... Ma si può sempre risorgere!!!
  • il 17/07/2013 07:55
    Già! Chi non vive veramente, non fa che morire continuamente e coscientemente.
  • AGOSTINO il 21/04/2012 14:19
    Certamente, chi non sa apprezzare il suo vivere vegeta in modo spaventoso al punto che morire non ha significato (chi lo sa se per GIANNI l'ho capita)
  • Vito Bologna il 03/01/2012 03:36
    vero
  • Gianni Spadavecchia il 08/12/2011 12:45
    Per condividere questa affermazione bisogna capirla^^
  • il 17/08/2011 07:44
    Di certo è conseguenza non scelta, come nascere, ma chi ha progettato tutto questo, poco ha curato che la vita potesse procedere secondo la serenità, tanto da essere apprezzata come dono. "a caval donato non si guarda in bocca", potrebbe rispondermi il progettista?
  • Francesca La Torre il 27/07/2011 17:09
    Verissimo, condivido pienamente, non saper vivere e' atroce! È fonte di tanto dolore.
  • vincenzo aruta il 13/07/2011 12:12
    Sono d'accordo con Victor. La morte è un evento naturale proprio degli esseri umani, che nascono, vivono e muoiono. Terribile, invece, è trascorrere la propria vita senza viverla.
  • il 10/07/2011 23:32
    La vita, così per come la conosciamo, è un passo verso la morte. La morte, per ciò che credo io, sarebbe allora un altro passo verso una nuova vita.
  • il 09/06/2011 10:01
    Anche lui un allegrone!!! Con chi mi tocca confrontarmi!!!
  • il 11/03/2011 15:13
    Vivere per sempre dev'essere anche più spaventoso
  • silvia leuzzi il 10/03/2011 00:08
    È quello che sovente penso quando accosto persone che per paura di dannegiarsi si chiudono al mondo e quindi alla vita che è fatta di imprevisti e avventure non sempre, è vero, poco piacevoli
  • Giacomo Scimonelli il 05/01/2011 16:42
    non vivere è davvero spaventoso... e come morire conoscendo la morte...
  • il 05/01/2011 16:23
    Pienamente d'accordo!
    JP
    "La vita, così per come la conosciamo, è un passo verso la morte. La morte, per ciò che credo io, sarebbe allora un altro passo verso una nuova vita." ~Jean-Paul Malfatti
  • Francesca La Torre il 11/10/2010 19:52
    Purtroppo e' proprio vero, non vivere e' gia' come essere morto, ma vivendo!
  • Pino Badalamenti il 11/08/2010 23:12
    C'è in realtà qualcosa che fa vivere senza aver vissuto: non avere amato mai.
  • il 12/03/2010 19:58
    Fossi Rambo la penserei anch'io così, ma siccome sono una persona normalissima penso che ogni vita vada vissuta fino alla fine.
  • Francesca La Torre il 21/01/2010 17:22
    Se per non vivere, si intende vivere molto male, allora lo trovo giusto.
  • il 30/12/2009 16:03
    Non si può che essere d'accordo!
  • licia ambrosini il 29/12/2009 01:28
    preferisco morire e aver vissuto che non aver vissuto affatto
  • Don Pompeo Mongiello il 14/12/2009 21:09
    Sono d'accordo